Demanio e Uso Civico

COMPRAVENDITA E INTERVENTI EDILIZI IN ZONE GRAVATE DA USI CIVICI

lunedì 3 giugno 2019   Nessun commento
Inserito in: Demanio e Uso Civico
COMPRAVENDITA E INTERVENTI EDILIZI IN ZONE GRAVATE DA USI CIVICI

Sono diritti esercitati dalla collettività da tempo immemorabile e costituiscono vincoli paesaggistici Si tratta di diritti perpetui istituiti per consentire alla comunità di trarre vantaggi da alcune terre circostanti. Ci sono diverse tipologie di diritto circa l’uso civico a favore di una collettività, proprio perchè connotati dalla finalità di utilizzo e sfruttamento di un fondo, terreno o risorsa per soddisfare il fabbisogno. Secondo l’art. 4 della L. 1766/1927, possono essere suddivisi in due classi, sulle quali mi trovo d’accordo: essenziali: per soddisfare i bisogni della vita ad uso personale; utili: per soddisfare in prevalenza uno scopo di industria; Passiamo in rassegna quelli più ricorrenti sul territorio italiano: pascolo; legnatico; erbatico; boschivo (raccolta frutti dei boschi); seminativo; caccia; pesca; e molti altri più particolari in base ai luoghi ed esigenze locali; Da questo elenco emerge come questi usi civici siano diritti di godimento promiscuo di alcune terre a favore degli abitanti di un luogo. In passato questi prassi di utilizzo erano fondamentali per il buon governo del territorio, per il mantenimento dell’uso del suolo agricolo, boschivo e naturale. Questo tipo di diritto costituiva la base di quel equilibrio, quel patto strutturato tra Uomo e Ambiente circostante ad esso. Resta il fatto che gli usi civici, in quanto diritti perpetui discendenti da epoca medioevale, romana e perfino preromana, oggi appaiono superati dai cambiamenti sociali e possono costituire criticità ai fini edilizi e di compravendita immobiliare.

Leggi Tutto

Benvenuto! Clicca su uno dei nostri assistenti per inviare un messaggio, vi risponderanno il prima possibile.

Chat via WhatsApp